News

Biennale di Venezia 2017: il Ministero del Guatemala nomina Radini Tedeschi come Curatore

Daniele Radini Tedeschi è stato nominato, su delibera del Ministero della Cultura del Guatemala, Curatore del Padiglione Nazionale Guatemala nella 57º Biennale di Venezia, sezione Arte, edizione 2017. La mostra dal titolo “La Marge“ si terrà presso Palazzo Albrizzi-Capello in Cannaregio, dal 13 Maggio al 26 Novembre 2017.

Guercino. Catalogo generale e Archivio di tutti i dipinti

È in preparazione il catalogo ragionato con archiviazione di tutte le opere pittoriche di Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, pubblicato dall'Editoriale Giorgio Mondadori. Il volume, di prossima uscita, si comporrà di circa 1000 pagine e raccoglierà tutti i dipinti del Guercino attraverso un criterio scientifico atto a certificare gli originali ed escludere le attribuzioni decadute. Il libro si propone come opera fondamentale per la conoscenza di un protagonista assoluto dell'arte del Seicento ed è scritto e curato dagli storici dell'arte Daniele Radini Tedeschi e Stefania Pieralice.

Info: archivioguercino@gmail.com

Biennale di Venezia: il Ministero del Guatemala nomina Radini Tedeschi come Commissario

Daniele Radini Tedeschi

Daniele Radini Tedeschi

Daniele Radini Tedeschi è stato nominato, su delibera del Ministero della Cultura del Guatemala, Commissario del Padiglione Nazionale Guatemala nella 56º Biennale di Venezia, sezione Arte, edizione 2015. La mostra dal titolo “Sweet Death” si terrĂ  presso l′Officina delle Zattere in Dorsoduro dal 9 Maggio al 22 Novembre 2015.

Accademia Nazionale di San Luca, 17 aprile 2013

Conferenza New Caravaggio. Riflessi e riflessioni

Tavola rotonda conclusiva della Conferenza Internazionale di Uppsala. All'evento, introdotto e coordinato da Francesco Moschini, intervengono Maj-Britt Andersson, Nievs Fernandez, Peter Jansson Reidar Hvalvik, Maria Cristina Terzaghi, Daniele Radini Tedeschi. Il simposio è stato organizzato dalla Uppsala University e dal Newman Institute, in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico, con il Polo Museale della Città di Roma unitamente all'Accademia Nazionale di San Luca.

Presentazione dell'ultimo volume di Daniele Radini Tedeschi: Caravaggio o della Vulgata

Caravaggio o della Vulgata - Copertina Libro

Titolo: Caravaggio o della Vulgata
Autore: Daniele Radini Tedeschi
Editore: De Luca Editori d'Arte
ISBN 978-88-6557-080-7
Cartonato con sovracoperta
Data pubblicazione: 2012 dicembre
Formato : 21 x 24 cm pp.336
Ill. a colori: 27
Prezzo di Copertina Euro: 40.00

Descrizione

"Come la Vulgata di San Girolamo - che non fu solo una traslitterazione testuale, ma un'ampia esegesi e commento del tradotto- questo libro non si limita esclusivamente a trattare la vicenda artistica del pittore Caravaggio, ma interviene filosoficamente su due grandi questioni storiografiche. La prima è l'analisi del metodo e delle finalità della “storia dell'arte” argomento sul quale l'autore si intrattiene nei prolegomeni; la seconda è lo studio del rapporto tra la cultura gesuita-iberica e il patrimonio controriformato post-tridentino. In tale secondo tema, che costituisce il fulcro dell'intero volume, l'autore analizza il mondo dei diversi ordini religiosi (gesuiti, carmelitani scalzi, domenicani, oratoriani) in relazione a tematiche quali penitenza, estasi e ratto, mettendo poi questi aspetti in connessione con i quadri di quel periodo.

Se ne evince un Caravaggio che sceglie la “via secca”, intellettuale, interiore, intima; vive la riforma cattolica transitando da un paganesimo estetizzante ad un misticismo corporeo -strettamente legato con la più solida tomistica- che aprirà la strada a Zurbaran, Bernini e Velàzquez.

Ma le incongruenze sono insite proprio in questo processo: tradurre e tradire la Bellezza per giungere al Sacro. La crisi morale ed epistemologica che tanto condizionò il Caravaggio e la società di quel tempo, appare, agli occhi del lettore, estremamente attuale, foriera di una necessaria nuova Vulgata." (tratto dalla seconda di copertina)

CONVEGNO SUL SODOMA

ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI

Palazzina dell'Auditorio 7 Marzo 2012 Roma, dalle ore 10.00 alle ore 18.00

Con i seguenti patrocini:
Alto Patronato del Capo di Stato
Presidenza del Consiglio dei Ministri
Regione Lazio, Provincia di Roma, Comune di Roma, Comune di Subiaco

Programma degli interventi
Saluto della Presidenza dell'Accademia Nazionale dei Lincei

Ore 10.00
Presiede Alessandro Zuccari
Claudio Strinati, Sodoma nella Roma rinascimentale
Daniele Radini Tedeschi, Sodoma a Subiaco e a Celano

Ore 11.30
Presiede Claudio Strinati
Alessandro Zuccari, La scoperta del fregio di Palazzo Leopardi
I. Serafini, F. Bertozzi, Il fregio di Palazzo Leopardi, alcune osservazioni in corso d'opera
Silvia Danesi Squarzina,“Ecce Homo del Sodoma in tavola con una fessura”

Ore 15.00
Presiede Roberto Paolo Ciardi
Roberto Civetta, Primi dati sul restauro del fregio di Palazzo Leopardi
Laura Gigli, La tutela del Palazzo Leopardi
Paolo Violini, Sodoma nella Stanza della Segnatura
Sergio Rossi, Sodoma, Marco Bigio e l'alchimia
Vittorio Sgarbi, Sodoma e l'arte lombarda